Il dati di un trend “positivo” per gli assicurati.

Del netto abbassamento dei premi relativi alla RCA nel 2016 vi avevamo già parlato in un altro articolo. Quello che, ora, balza all’occhio è la soglia raggiunta da questo trend: a gennaio, infatti, le cosiddette  “best price” (migliori quotazioni) RCA si sono attestate ad un livello che rappresenta il minimo storico nazionale dal 2009 ad oggi. Paragonando invece le tariffe medie di gennaio 2015 con quelle di gennaio 2016, si registra un calo pari al 7,9%.

Le stesse buone notizie non valgono, però, per i centauri: per le moto, infatti, il premio medio è rimasto sostanzialmente stabile (l’attuale risulta più basso solo se lo si paragona ai dati del 2011).

Sempre a gennaio si riscontra un numero crescente di assicurati che chiede diversi preventivi, sia online che offline, con l’obiettivo di trovare l’offerta più completa al minor costo. Questo stesso fenomeno, ormai comune per la RCA, si sta registrando in maniera forte anche sulle polizze “Incendio e Furto”, segno che l’utenza è disposta a investire di più sulla protezione del veicolo.

 

Fonte: www.firenzepost.it